materiali ecosostenibili

Materiali ecosostenibili: quali utilizzare per il packaging?

Le politiche dell’Unione Europea mirano a raggiungere il 100% di packaging realizzato con materiali ecosostenibili entro il 2030.

La scelta di adottare un packaging ecosostenibile non è solo una strategia condivisa a livello europeo per promuovere la salvaguardia del pianeta e ridurre l’inquinamento ambientale, bensì una vera e propria opportunità di crescita economica per le aziende.

Infatti, i giovani consumatori sono più sensibili al tema dell’ecosostenibilità di quanto avvenisse in passato e preferiscono acquistare prodotti da brand attenti alla sostenibilità ambientale.

Abbiamo già parlato nel blog di packaging ecosostenibile, dando una definizione e vedendo le sfaccettature che questo termine racchiude.
In questo articolo sposteremo l’attenzione sui materiali ecosostenibili che possono essere usati per il packaging e l’imballaggio e sulle tendenze future dell’eco packaging, un settore ricco di sperimentazioni e idee innovative a impatto ambientale sempre più basso.

Quali fattori rendono un packaging ecosostenibile?

Le caratteristiche del packaging ecosostenibile si possono schematizzare in 5 punti chiave:

  • l’utilizzo minimalista dei materiali d’imballaggio per diminuire il peso e il volume del packaging
  • la riduzione degli strati del packaging al fine di semplificare lo smaltimento, senza compromettere la sua funzione protettiva
  • l’uso di materiali innovativi (biodegradabili, riciclabili, compostabili), senza rinunciare all’estetica
  • l’aumento dell’efficienza energetica nel processo produttivo, utilizzando energia pulita e rinnovabile con la conseguente riduzione dell’emissione di anidride carbonica e di tutti i composti inquinanti)
  • la progettazione di un packaging in ottica delle “3R” nell’economia circolare (riduzione, riciclo, riutilizzo)

Materiali ecosostenibili: non solo cartone

Spesso quando si pensa ai materiali sostenibili da utilizzare nel packaging in alternativa alla plastica l’unica risposta che ci viene in mente è il cartone.

Il cartone, specialmente quello ondulato, è senza dubbio un materiale ecosostenibile facile da riutilizzare, riciclare e che può essere stampato mediante stampa digitale: caratteristiche che lo rendono molto popolare e diffuso per il packaging sia in ambito industriale che di vendita al dettaglio.

Anche sul nostro store offriamo una vasta selezione di articoli in cartone nella sezione dedicata al packaging personalizzato, in cui è possibile acquistare in versione neutra (color bianco e avana) o stampata scatole per il vino, cofanetti, bauletti e cassette in cartone.

Tuttavia, il cartone è solamente una parte (la più nota) dei materiali sostenibili impiegati nel packaging che comprende anche i seguenti materiali:

  • la fibra di legno vergine ottenuta da fonti sostenibili 
  • imballaggi organici
  • materiali a basso impatto ambientale come il tessuto non tessuto a base di cotone rigenerato
  • le bioplastiche
  • la polpa di cellulosa
  • materiali ottenuti dal mais
  • il cellophane

La lista dei materiali eco e sostenibili potenzialmente impiegabili nell’industria del packaging sarebbe ancora lunga infatti sono tantissimi gli istituiti di ricerca, le università e le start up che studiano e propongono soluzioni innovative per un packaging a impatto zero fra cui l’adozione di un packaging ricavato dalle alghe, contenitori ottenuti dalla lavorazione dei funghi o della canna da zucchero.

Materiali ecologici: le tendenze per il packaging del futuro

Dopo aver visto sinteticamente quali sono i materiali ecologici utilizzati nel packaging, vogliamo concentrarci su quelli che sembrano essere i trend del futuro capaci di unire le funzionalità del packaging con l’attenzione verso la sostenibilità ambientale.

Attualmente le tendenze più in voga per un packaging sempre più sostenibile riguardano:

  • l’utilizzo di materiali (come il cartone ondulato) che riducano al minimo gli imballaggi senza compromettere le prestazioni complessive e incoraggiano un riutilizzo creativo
  • la ricerca di materiali organici per raggiungere l’ambizioso obiettivo del zero waste e donare al packaging una nuova estetica green e più sofisticata
  • l’adozione di principi di eco-design in fase di progettazione al fine di ridurre l’impatto ambientale del packaging
  • l’introduzione di tecnologie nel packaging riutilizzabile in modo da agevolare il riuso degli imballaggi
Iscriviti alla nostra newsletter
Basta un click per rimanere aggiornato sulle novità di Printangers e ricevere contenuti esclusivi direttamente nella tua mail.